• MACCHI DI CELLERE GANGEMI VINCE AL CDS ANCHE CON EUROPE ENERGY e FENIX  CONTRO L’ARERA IN MATERIA DI SBILANCIAMENTI

    Pubblicato il: 13/11/2020


    Il Consiglio di Stato ha accolto anche gli appelli radicati dai traders Europe Energy e Fenix, che per primi insieme a CURA e ATS POWER avevano ottenuto dalla Sesta Sezione del CdS la verificazione sull’operato di ARERA in tema di sbilanciamenti elettrici, sentenziando così l’annullamento dei rispettivi provvedimenti prescrittivi ex delibera 342/2016/E/eel dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente – Arera.

     

    Accogliendo gli esiti dell’apposita verificazione svolta del Dipartimento di Scienze Economiche Aziendali dell’Università di Milano Bicocca, la Sesta Sezione del CdS ha confermato “il difetto di istruttoria e di motivazione manifesta”  evidenziando in particolare che ARERA “si è limitata a verificare i benefici conseguiti dall’operatore economico in conseguenza degli sbilanciamenti effettivi realizzati – e, quindi, il solo costo diretto generato sulla componente di cui all’art. 44, comma 1, lett. a), cit. –, omettendo di verificare, altresì, l’eventuale risparmio di spesa prodotto dal medesimo sbilanciamento, sub specie di riduzione degli oneri che Terna necessariamente o con ragionevole probabilità, in assenza dello sbilanciamento ‘contro fase’, avrebbe dovuto sostenere sul MSD per l’acquisto/vendita delle quantità di energia occorrenti per riequilibrare il sistema”.

     

    Macchi di Cellere Gangemi ha fornito assistenza alle due società anche in questo caso con il Partner Francesco Piron – che ha coadiuvato la difesa delle due società sin dai rispettivi procedimenti istruttori avanti l’ARERA –  e per il contenzioso anche assieme alla Senior Associate Chiara Colamonico.


    Vai al link

    PROFESSIONISTI:


    ATTIVITÀ CORRELATE: